Perché un impianto dentale fa male?

In questo articolo parleremo di interventi di implantologia dentale e delle domande più frequenti che i nostri pazienti ci fanno in merito a questo argomento.

Perché fare un intervento di implantologia spaventa?

Perché nell’immaginario comune si pensa ad un intervento chirurgico, dove si eseguono dei tagli (o come direbbe un Medico, “incisioni”) e la bocca è una parte del corpo molto sensibile.


Quindi un impianto dentale fa male?

Il dolore che a volte i pazienti provano quando si sottopongono a un intervento di implantologia non deriva dal foro praticato nell’osso o dal posizionamento dell’impianto (la vite di titanio), il dolore di solito deriva dalla manipolazione dei tessuti molli che si verifica durante l’intervento . Secondo questa considerazione, le metodiche flapless (senza eseguire incisioni), che non richiedono il sollevamento del tessuto gengivale, sono in realtà spesso non dolorose. Il Dott. Fabio Fusconi esegue dal 2009 interventi di implantologia con metodica flapless, grazie alla chirurgia computer-guidata.

E’ anche vero che la percezione del dolore è soggettiva: alcune persone possono sopportare livelli di dolore più alti rispetto ad altre, ma se analizziamo a livello statistico le recensioni dei nostri Pazienti e le loro dirette testimonianze, abbiamo una visione dell’intervento di implantologia digitale, positiva, tranquilla e con percezione del dolore assente o ridotta ad un semplice fastidio sia durante l’operazione che nel post-operatorio.

Di seguito alcune delle migliaia di recensioni che ci lasciano i nostri Pazienti ogni anno, dopo essersi sottoposti ad interventi di implantologia dentale.

Quali sono i vantaggi dell’implantologia digitale?

L’implatologia digitale, cioè l’implantologia computer-guidata, consente di eseguire interventi con metodica flapless e quindi mini invasiva e questo la rende una metodica spesso non dolorosa e con riduzione al minimo dei disagi post operatori, oltre al dolore, gonfiore ed ematoma.

Ci riferiamo a una tecnica che ha notevoli vantaggi e che utilizziamo su tutti i pazienti (quando clinicamente possibile) nelle Cliniche Dentali Santa Teresa dell’Emilia Romagna.

Il nostro Responsabile e Coordinatore Clinico, il Dott. Fabio Fusconi con il suo Team, esegue da anni interventi di implantologia digitale, (oggi ha più di 5 mila interventi all’attivo), grazie alla quale:

  • Si riduce drasticamente la durata dell’intervento: un impianto singolo si esegue in pochi minuti
  • Nel 90% dei casi non si eseguono incisioni e quindi non si danno punti di sutura. Questo accelera la ripresa post operatoria e riduce l’utilizzo di farmaci antidolorifici
  • Moltissimi pazienti riferiscono assenza di dolore o la percezione di un “semplice fastidio”

Riduzione dei tempi di intervento

Grazie all’uso di software di pianificazione 3D, il Dott. Fabio Fusconi e il suo Team possono riprodurre la bocca del paziente in 3D e simulare virtualmente l’intervento di implantologia.

In questo modo si posizionano già nella riproduzione digitale della bocca del paziente gli impianti dentali e i denti, simulando il vero e proprio intervento. Il “progetto su misura per il paziente” viene inviato al Laboratorio interno delle nostre Cliniche, il Laboratorio Dentale Santa Teresa, che produce i denti e la dima chirurgica (lo strumento che consente di inserire gli impianti esattamente come pianificati virtualmente) giorni prima dell’intervento di implantologia.

Nulla viene lasciato al caso e avendo previsto tutto prima, simulando l’intervento sulla bocca virtuale del paziente, i tempi di intervento si riducono e il livello di sicurezza chirurgica aumenta

Grazie all’utilizzo della dima chirurgica e alla precisione del digitale” -afferma il Dott Fabio Fusconi in una intervista- “quando clinicamente possibile, riusciamo ad utilizzare metodiche minimamente invasive, utilizzando una tecnica senza lembi, ovvero senza incidere le gengive, ed effettuando solo un piccolo forellino per inserire gli impianti, con il vantaggio di una forte riduzione dei disagi post-operatori sia in termini di dolore, gonfiore ed ematoma, anche la necessità di assumere farmaci si riduce notevolmente (**)”

**Hutlin M. et al. Clinical advantages computer guided implant placement: systematic review. Clin. Oral Implants Res. 23 [suppl. 6] 2012**Quando clinicamente possibile e a discrezione dell’odontoiatra

Quale impianto dentale scegliere?


Per il Dott. Fusconi scegliere in maniera accurata l’impianto più adatto al paziente che deve operare è di fondamentale importanza. Grazie all’utilizzo quotidiano dell’implantologia digitale vi è un altro grande vantaggio, oltre a quello di poter fare una diagnosi approfondita, e consiste nel poter decidere in anticipo quale sia l’impianto dentale più adatto per eseguire in modo corretto l’intervento.

Desideri maggiori informazioni?
http://clinicadentalesantateresa.it/servizi/implantologia-dentale/

Direttori Sanitari:
http://clinicadentalesantateresa.it/ds